Milano, 17 settembre 2013 – “Apprezziamo lo spirito propositivo dell’intervento del Consigliere regionale  Riccardo De Corato e della sua mozione tesa a rilanciare le finalità di uno strumento importante, quale l’Osservatorio per la Legalità e la Trasparenza, tuttavia, non siamo all’anno zero su questo tema. In Commissione V, infatti, Il Popolo della Libertà, ha avviato un percorso per dare vita ad una revisione complessiva delle politiche per la casa”.
E’ quanto ha affermato il Consigliere regionale del Popolo della Libertà Carlo Malvezzi, in merito alla mozione discussa stamane in Consiglio regionale rispetto all’Osservatorio per la Legalità e la Trasparenza. 
“Non a caso – ha proseguito Malvezzi –  è stato costituito un gruppo di lavoro dedicato, che si occupa non solo della governance dell’ALER, ma più in generale, di tutte le tematiche direttamente connesse alla questione abitativa. Considerato che è stato avviato questo cammino, sarebbe auspicabile che tutti i contributi di tutte le singole forze politiche confluissero in questo sede, che è la più adeguata e più opportuna. Valorizziamo al meglio, pertanto, il gruppo di lavoro costituitosi in Commissione V” ha auspicato Malvezzi.
Su questo tema, così come sulla mozione successiva riguardante la revisione dei parametri per  l’assegnazione degli alloggi ERP ha poi preso la parola il Capogruppo del Popolo della Libertà Mauro Parolini:  “No a interventi spot, meglio affrontare la questione nel suo complesso mettendo mano alla legge 27. Dopo l’audizione di mercoledì scorso coi Commissari Aler è ancor più evidente, del resto, che non basta una riforma della governance, ma urge una riforma complessiva. Per questo motivo come Gruppo del Popolo della Libertà, a presto, depositeremo una proposta di riforma complessiva delle politiche della casa.”