APPROVATA LA GRADUATORIA DEI PROGETTI FINANZIABILI

(Ln – Milano, 01 ago) "Regione Lombardia dimostra ancora una volta la sua attenzione nei confronti del sistema fieristico. Con la misura di oggi incrementiamo con altri 143.000 euro il fondo per finanziare i progetti presentati dagli operatori del settore, che hanno presentato manifestazione d'interesse all'iniziativa promossa dall'Assessorato al Commercio, Turismo e Terziario nel maggio scorso". Lo dice l'assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini, commentando la delibera, approvata oggi dalla Giunta, nella quale è stata anche stilata la graduatoria dei progetti ammessi.

843.000 EURO COMPLESSIVI – "Su 23 proposte pervenute – sottolinea l'assessore – sono stati 19 i progetti ammessi in graduatoria; di questi, 14 sono stati finanziati con il fondo iniziale di 700.000 euro e altri 2 verranno finanziati con l'incremento deliberato oggi, per un totale di 843.000 euro". Il nuovo stanziamento di risorse permetterà di soddisfare le richieste di contributo per investimento avanzate da due quartieri fieristici lombardi (Centro Fiera di Montichiari e Castello di Belgioioso), che potranno così realizzare importanti
progetti di qualificazione ed innovazione dei propri spazi espositivi.

INTERNAZIONALIZZAZIONE – "Le proposte degli operatori – spiega Parolini – riguardano principalmente attività di 'incoming' di visitatori e compratori esteri verso le fiere lombarde, ma anche iniziative di comunicazione e promozione degli eventi lombardi sui mercati internazionali, nonché di duplicazione di format fieristici lombardi in alcune fra le piazze emergenti, soprattutto del continente asiatico, ma anche su mercati più tradizionali, come nel caso degli Usa".
 
INNOVAZIONE – "Abbiamo riscontrato nei progetti – conclude l'assessore – anche una grande attenzione degli operatori all'innovazione con l'uso delle più aggiornate tecnologie digitali per accrescere l'offerta di servizi a visitatori ed espositori e potenziare l'esperienza fieristica e una crescente sensibilità al legame tra fiera e attrattività del territorio".