Giornale di Brescia 16 aprile 2012

 
Folla delle grandi occasioni, ieri, a Monticelli per l’inaugurazione del tratto della ciclopedonale che va da via Europa a via Villa (realizzato dal Comune con il supporto della Provincia) e della piazzetta intitolata a Suor Francesca Franchi. Sono arrivati in moltissimi per ricordare la missionaria salesiana in Haiti e per la cerimonia d’inaugurazione del percorso che collegherà Monticelli e Camignone.
Il pomeriggio si è aperto con le parole del sindaco di Monticelli, Laura Boldi, che ha ribadito «l’importanza del ricordo e della realizzazione di opere come questa ciclopedonale». Accanto al primo cittadino del Comune franciacortino, il consigliere regionale Mauro Parolini, gli assessori provinciali all’Istruzione Aristide Peli e ai Lavori pubblici Maria Teresa Vivaldini che, riferendosi all’inaspettato afflusso di persone, ha commentato: «La gente partecipa alle opere che sente più vicine e utili». Presenti anche alcuni assessori della Giunta di Monticelli e molte associazioni franciacortine.
Dopo il taglio del nastro, le toccanti parole di Suor Emilia – vicaria generale delle suore salesiane in Haiti – e Suor Marta in ricordo di Suor Francesca Franchi, scomparsa nel 2003 e protagonista di 56 anni di vita missionaria tra Cuba e Haiti. Subito dopo, è stato svelato il cippo a lei dedicato, posto nella piazzetta. L’opera è stata realizzata da Marco Medici con la collaborazione del marmista Angelo Lumini.