Giornale di Brescia 19 giugno 2011
 
TAVERNOLE «Un contributo di 95.000 euro che va nella giusta direzione»: così si è espressa Maria Teresa Vivaldini, assessore ai Lavori pubblici della Provincia che nel volgere di qualche mese torna per la seconda volta in alta Valtrompia. L’occasione di questa nuova visita, che tra l’altro ha registrato la presenza anche dell’assessore regionale Mauro Parolini, del consigliere provinciale Diego Peli e dei sindaci di Tavernole, Bovegno, Irma, Pezzaze e Marmentino, nasce dalla cerimonia d’inaugurazione del breve tratto di collegamento ciclopedonale realizzato in legno e metallo a sbalzo nel ponte sul fiume Mella della provinciale Tavernole-Marmentino.
Si potrebbe dire che questo è stato l’ultimo atto formale per un’opera avviata nel 2003 dall’allora sindaco Sandro Pittaluga con l’abbattimento di un immobile e l’ampliamento dello stesso ponte. Lavori che l’attuale sindaco Andrea Porteri ha portato a compimento. Il progetto, ha ricordato lo stesso primo cittadino, è stato realizzato in tre tranche e complessivamente ha impegnato una cifra di oltre 1 milione di euro. Una dimostrazione, ha poi osservato l’assessore Parolini, «che quando la progettualità è inserita in un organico piano di sviluppo, sia pure in tempi lunghi, alla fine l’obiettivo si raggiunge. Questo breve collegamento ciclopedonale, l’ampliamento di via Mella e di via Forno Fusorio, la realizzazione di un congruo numero di parcheggiconsente sia al nucleo urbano sia al celebre complesso museale di avere nella mobilità un elevato standard di sicurezza».
Di sicurezza ha parlato anche l’assessore Vivaldini: «Abbiamo inaugurato un’opera alla quale la Provincia ha contribuito con 95.000 euro: ritengo sia stato un ottimo investimento perché va nella giusta direzione, vale a dire in quella di garantire la sicurezza della percorribilità e degli attraversamenti pedonali». gi. rus.