Milano, 24 feb. – “Un investimento complessivo sulla promozione che supera i 600mila euro per i prossimi due anni, l’impegno comune per la qualità dell’acqua e del trasporto ferroviario e, soprattutto, per la realizzazione della stazione TAV sul Garda e il completamento dell’anello ciclabile”. È quanto ha annunciato stamane Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, commentando gli esiti dell’incontro che si è tenuto nei giorni scorsi a Desenzano per la definizione del progetto operativo di promozione turistica del territorio gardesano 2017-2018 con il presidente del Consorzio Garda Unico e del Consorzio Lago di Garda Lombardia, Franco Cerini, quello di Ingarda Trentino Spa, Marco Benedetti, quello del Veneto Paolo Artelio e l’assessore regionale veneto, Federico Caner, e il collega della Provincia di Trento, Michele Dallapiccola.

COLLABORAZIONE INTERREGIONALE – “Con gli attori istituzionali dell’intero lago – ha aggiunto Parolini – siamo impegnati in un percorso molto significativo verso una maggiore integrazione e un più stretto coordinamento, che oggi sono caratteristiche strategiche e imprescindibili della promozione turistica. E stiamo già raccogliendo i frutti positivi di questa sinergia interregionale intrapresa negli ultimi anni con l’obiettivo di consolidare l’intera area del Garda come uno dei poli turistici più importanti nel panorama europeo”.

FARE MASSA CRITICA – “È un approccio che richiede impegno e che avrà effetti positivi sulle realtà economiche locali di riferimento. Oggi – ha spiegato Parolini – ci si muove infatti all’interno di un mercato internazionale che continua a crescere e ad offrire nuove sfide e opportunità, ma che richiede una rinnovata capacità di fare massa critica per essere visibili ed attraenti”.

PRESENZA SUL WEB – “Molte azioni che abbiamo condiviso durante l’incontro – ha continuato l’assessore – si integreranno con quelle già messe in campo da Regione Lombardia e si inseriranno in un contesto più ampio di interventi finalizzati soprattutto ad utilizzare le potenzialità del web. L’uso di Internet e delle tecnologie digitali nel settore del turismo ha infatti rivoluzionato radicalmente il modo di viaggiare e ha reso globale la competizione per intercettare nuovi turisti.

PRESS TOUR – “Per questo – ha anticipato Parolini – stiamo sviluppando insieme un presenza digitale più efficace ed interattiva e organizzeremo tour con la stampa, i blogger e gli influencer sul modello delle esperienze positive che abbiano già portato avanti in Lombardia”.

INFRASTRUTTURE – L’assessore ha infine condiviso con i colleghi anche le priorità infrastrutturali rappresentate dalla realizzazione di una fermata Tav sul Garda, “che migliorerà  l’accessibilità all’intera area turistica e che farà diventare l’area del basso Garda uno degli hub turistici più importanti d’Italia”, e infine il completamento dell’anello ciclabile attorno al lago, “opera unica a livello mondiale di oltre 140 km, che ha già incassato l’ok dal Governo e che farà del Garda il paradiso europeo del cicloturismo”.