Milano, 27 apr. – Dopo il grande successo del 2015, la Rocca d'Anfo torna a riaprire le sue porte tutti i fine settimana. Da sabato 7 maggio fino a domenica 25 settembre sarà infatti possibile visitare lo straordinario complesso militare-architettonico, uno dei monumenti storici più significativi del territorio bresciano. L'iniziativa, che lo scorso anno ha attirato oltre tremila visitatori, è frutto della collaborazione fra Regione Lombarda, Comunità montana di Valle Sabbia e Comune di Anfo (Brescia), nell'ambito del programma di valorizzazione della Rocca, lanciato nel 2014.

VALORIZZAZIONE ROCCA D'ANFO – "Regione Lombardia – ha detto l'assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo di Regione Lombardia Viviana Beccalossi – si è fatta carico della Rocca d'Anfo grazie a un accordo con il Demanio, per favorire il programma di valorizzazione avviato nel 2015, che comprende la possibilità di aprirla al pubblico e contemporaneamente lavorare per metterla in sicurezza e recuperarne gli edifici. A questi interventi, finanziati con 1,6 milioni di euro, si uniranno azioni per il miglioramento dell'accessibilità della Rocca dal paese di Anfo, per la sistemazione della Caserma Zanardelli e per il potenziamento della fruizione turistica, che potranno convogliare ulteriori 3,7 milioni di risorse".

TURISMO CULTURALE – "La Rocca d'Anfo – ha detto Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia – è una delle più importanti fortezze napoleoniche presenti in Italia ed è un luogo dall'immenso valore storico ed architettonico, la cui valorizzazione è in grado di trainare l'intero sistema turistico di riferimento, generando ricadute positive per il tessuto economico locale. Dopo lo straordinario successo della sperimentazione dell'anno scorso, che dimostra tra l'altro come la sinergia tra Istituzioni e territorio sia una modalità vincente per accrescere l'attrattività e la qualità dell'offerta di questa area, compiamo un altro passo verso la riapertura definitiva, un obiettivo a portata di mano che intendiamo raggiungere favorendo anche l'integrazione di questo sito con gli altri elementi che definiscono la ricchezza del Lago d'Idro e della Valle Sabbia. La Rocca d'Anfo sarà il simbolo di un'area turistica con grandi potenzialità".

VISITE GUIDATE – Anche per quest'anno la modalità di visita, gestita dal Gal (Gruppi azione locale) Garda-Val Sabbia, sarà quella di gruppi di 30 persone, accompagnati da una Guida specializzata, con un percorso a piedi della durata di circa 4 ore, che permette di scoprire in tutta sicurezza l'articolato complesso militare. Il percorso è stato arricchito e ampliato: le visite partiranno dal Comune di Anfo, includendo la passeggiata a lago che da Anfo porta alla Rocca. Tale collegamento faceva a suo tempo parte del complesso, tanto che è ancora possibile vedere i resti del percorso fortificato.

PRENOTAZIONI – I visitatori interessati al tour guidato in Rocca dovranno prenotare sul nuovo sito www.roccadanfo.eu, ricco di approfondimenti e news sul monumento, specificando il giorno e l'ora preferiti. Il costo della visita è di 10 euro per gli adulti e 5 per i ragazzi fino a 15 anni, gratis per i bambini fino a 5 anni. Il servizio di prenotazione è a cura dell'Agenzia territoriale per il turismo della Valle Sabbia e Lago d'Idro.