Milano, 9 ott. – Incrementare l’attrattività turistica, migliorare la comunicazione on line, promuovere un’immagine di qualità della destinazione. E farlo in modo da aggregare l’intera offerta turistica e valorizzare l’attrattività del territorio, puntando sulla valle e la montagna, l’enogastronomia, la cultura e le tradizioni, l’ospitalità, il valore degli abitanti. Sono questi i principali obiettivi del progetto di valorizzazione turistica della Valtellina, per cui la Giunta di Regione Lombardia ha stanziato 100 mila euro in vista del lancio della stagione invernale 2017/2018. 

Destinataria delle risorse è la Camera di Commercio di Sondrio, che svilupperà il progetto dal valore complessivo di 150mila euro (50mila euro è l’impegno economico reso disponile dalla stessa CCIAA di Sondrio) tra ottobre e dicembre. 

L’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini ha sottolineato, annunciando lo stanziamento di risorse, che “l’iniziativa è nata per consolidare le esperienze positive già realizzate sul territorio insieme al sistema camerale, le istituzioni locali e agli operatori del turismo per aumentare la competitività e l’attrattività turistica della Valtellina sul mercato nazionale ed internazionale”. 

“Durante la legislatura – ha dichiarato Parolini – abbiamo sostenuto e promosso un piano da 800mila euro (400mila da Regione Lombardia e 400mila a carico di CCIAA Sondrio e dei soggetti del territorio) realizzato con il coinvolgimento dei soggetti territoriali (quali la Provincia di Sondrio, i Comuni, le Associazioni di categoria, i Consorzi di promozione turistica) e degli operatori turistici”. 

“Il progetto che finanziamo oggi si inerisce proprio in questo solco positivo di collaborazione sussidiaria con i protagonisti del territorio valtellinese. E – ha aggiunto Parolini – segna ancora una volta la prova di coesione che la Valtellina sta fornendo, un modello strategico di collaborazione che Regione Lombardia è impegnata a promuovere e favorire in tutti i territori, specialmente in quelli con una così grande vocazione turistica e forti di importanti tradizioni”. 

“Sono certo – ha concluso Parolini – che le azioni contenute nel progetto permetteranno di rendere l’offerta turistica valtellinese ancora più attrattiva e visibile all’interno di un mercato che continua a crescere e ad offrire opportunità di sviluppo per l’economia locale e regionale”.